L’affaire diplomatico fra Italia e India si fa bollente

Esteri

L’affaire diplomatico fra Italia e India si fa bollente

L’ambasciatore Daniele Mancini è ormai in stato di virtuale fermo

15 marzo 2013

Il “Times of India“, autorevole testata in lingua inglese pubblicata a New Delhi, conferma in un articolo uscito oggi che il Ministero degli Interni indiano ha effettivamente allertato gli aeroporti e gli altri punti frontalieri di terra del paese, dando espresso ordine d’impedire all’ambasciatore italiano Daniele Mancini di lasciare l’India.

Secondo il quotidiano, la decisione del ministro è legalmente fondata su quella della Corte Suprema presa ieri, che aveva “invitato” l’ambasciatore a non lasciare il paese, in vista dell’audizione prevista per lunedì 18 marzo, nella quale Mancini dovrebbe essere sentito in rappresentanza del Governo italiano, congiuntamente ai due marò Girone e Latorre (che sono rimasti in Italia). Davanti alla Corte, il Procuratore generale G.E. Vahanvati ha affermato che «la violazione [da parte italiana, n.d.r.] di una decisione della più alta Corte del paese è estremamente grave e preoccupante».

Da parte sua, l’ambasciatore italiano avrebbe fatto sapere di non intendere rinunciare alla sua immunità assoluta né alla sua libertà di movimento, garantite dalla Convenzione di Vienna. Non ha però per il momento annunciato la volontà di lasciare l’India prima del 18 marzo, e non è chiaro se, pur non presentandosi personalmente davanti alla Corte Suprema (la cosa è da escludersi, a questo punto) farà in ogni caso pervenire memorie scritte, a nome suo o del Governo italiano. Il ministro Giulio Terzi si trova in questo momento a New York, e non parrebbe avere ancora commentato la notizia.

Nel frattempo, l’India ha deciso di agire anche su di un altro piano, “raffreddando” il livello dei rapporti diplomatici con l’Italia, con il rinvio sine die della nomina del nuovo ambasciatore in Italia, Basant Kumar Gupta, che il caso vuole avrebbe dovuto prendere servizio proprio in questi giorni, dopo una vacatio che durava da dicembre, ovvero dal pensionamento dell’ex ambasciatore Debrabata Saha. Una nota interna del Ministero degli Esteri indiano definisce la decisione come un downgrade, dal momento che i rapporti diplomatici fra i due paesi verrebbero gestiti, anziché tramite un ambasciatore, “semplicemente” a livello consolare.

Andrea Punzi

Foto di PlaneMad (own work) [CC-BY-SA-2.5], via Wikimedia Commons

***

Argomento: Esteri

Tags:

, , , , , , ,

Nessun commento

Accedi o Registrati subito per pubblicare un commento.

CINEMA

Salvo di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

Salvo di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

Cuore ed istinto conducono “Salvo” lontano dai codici criminali della malavita. Così, in un arco di tempo brevissimo, una vita intera riacquista valore e dignità.

La quinta stagione di Peter Brosens e Jessica Woodworth

La quinta stagione di Peter Brosens e Jessica Woodworth

Brosens e Woodworth filmano un’apocalisse cattiva e silenziosa, dai colori garbati e tenui: “La quinta stagione” è quella del pregiudizio, dell’egoismo e dei peggiori istinti.

Stoker, di Park Chan Wook

Stoker, di Park Chan Wook

Primo film in lingua inglese per il Sud-Coreano Park Chan Wook: in rialzo citazioni e perfezionismi mentre scivolano verso il basso originalità e tensione del racconto

Il fondamentalista riluttante, di Mira Nair

Il fondamentalista riluttante, di Mira Nair

Oltre l’apparenza di una pellicola viva e movimentata la regista indiana Mira Nair riepiloga le ragioni e le peculiarità del conflitto culturale tra oriente e occidente, utilizzando una narrazione chiara e mirando alla distensione degli animi

Il caso Kerenes, di Calin Peter Netzer

Il caso Kerenes, di Calin Peter Netzer

Una tragedia scuote il rapporto tra Cornelia Kerenes e suo figlio: sullo sfondo del film di Calin Peter Netzer anche le molte ombre e le poche luci della Romania post comunista


Moda

Il cappello: cinema e moda

A falde larghe, tese o cadenti a floppy, a cloche, a cilindro, di paglia o di feltro, di velluti fascianti o sete irrigidite, da cowboy, fattore o modello Fedora.

Tendenza Optical: dall’arte alle passerelle

Illusione ottica e instabilità percettiva; sono questi i due punti base su cui si forma il trend che sta spopolando per la primavera estate

Viaggi

No te vayas: il padrone della nostra casa

Cronache Sivigliane. XV puntata

Toreria: il Minotauro che abbiamo in noi

Cronache Sivigliane. XIV puntata


GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

 

La Èco è un blog aggiornato senza cadenza regolare